Zeppoline di Alghe

                                                                   Zeppoline di Alghe

 

Un dado di lievito di birra

sale q.b.

300-350 ml di acqua

un  piatto di alghe

olio per friggere

 

 Mettere in una terrina la farina setacciata, fare un buco al centro. A parte prendere un bicchiere di acqua dai 300-350 ml previsti e scioglierci dentro il lievito e il sale. Una volta sciolto bene aggiungerlo alla farina e con una forchetta mescolare il tutto, aggiungendo l’altra acqua e sbattere molto fino a togliere tutti i grumi eventuali (sbattere tipo zabaione). La consistenza della pastella io lo vedo così: prendo un cucchiaio, lo riempio e lo verso di nuovo nella pastella, il composto deve risultare non liquido ma soffice e deve cadere lentamente.Lasciar lievitare a seconda della temperatura tra 1- 2 ore (in estate un'oretta è più che sufficiente). no lavare ripetutamente in acqua corrente le alghe (accertarsi che siano di provenienza sicura), sciacquarle, tagliarle a pezzettini e porle su una carta assorbente per farle asciugare, se è necessario cambiare di nuovo la carta assorbente. Quando la pastella avrà raddoppiato il suo volume, inserire le alghe tagliate e mescolare il tutto, distribuendole in modo uniforme. Prendere una padella dai bordi alti, io uso la wok, mettere circa 1 litro di olio (secondo i propri gusti, ideale è l’olio d’oliva), io uso olio di arachide; far riscaldare bene l’olio, poi prendere un cucchiaio colmo di pastella e versarlo, ripetere più volte la stessa operazione. Farle dorare da entrambi i lati, scolarle e appoggiarle su carta assorbente. Appoggiarle su un piatto di portata, salarle e servirle ancora calde