Genovese di polipo

GENOVESE DI POLIPO

 1 polpo da circa 500 g

·         5 cipolle medie

·         2 carote

·         2 gambi di sedano

·         Olio extravergine d’oliva q.b.

·         sale q.b.

·         pepe q.b.

·         1/2 bicchiere di vino bianco

·         pasta corta (tipo ziti spezzati o paccheri)

-Procedimento:

Per prima cosa lavare accuratamente il polpo tagliarlo a pezzetti, lavare bene il sedano, le cipolle e le carote sbucciate, tagliare il tutto minuziosamente in modo da ottenere un trito, avendo cura di non mischiare ancora gli ingredienti.

In una padella aggiungere un paio di cucchiai d’olio e far soffriggere la cipolla e il sedano, a cui aggiungeremo il polpo lasciandolo insaporire ancora un paio di minuti nel soffritto. Mescolando con cura aggiungere lentamente il vino bianco lasciando sfumare, e in ultimo aggiungere le cipolle precedentemente sminuzzate, aggiustare di sale e un pizzico di pepe, coprire la pentola con coperchio.

Lasciar cuocere per circa un’ora e mezza, a fiamma molto bassa e controllando spesso che il sugo non bruci ma si asciughi bene.

Una volta  pronto il polpo alla genovese, il gioco è fatto, bisognerà solo far bollire in una pentola alta abbondante acqua salata per cuocere la pasta, attendere il tempo di cottura e condire con il sugo del polpo, per portare in tavola un perfetto matrimonio tra tradizione e innovazione.